Il migliore riconoscimento per la fatica fatta non è ciò che se ne ricava, ma ciò che si diventa grazie ad essa.

John Ruskin

John Ruskin

Professione: Autore
Nazionalità: Britannico

Suggerimenti per te :

Ricorda che le cose più belle del mondo sono anche quelle più inutili: i pavoni e i gigli, ad esempio.

La miglior preghiera al principio di un giorno è di non sciuparne i momenti preziosi.

Vivere senza uno scopo è come navigare senza bussola.

Le grandi nazioni scrivono le loro autobiografie in tre manoscritti: il libro delle loro azioni, quello delle loro parole e quello della loro arte.

L'istruzione è condurre gli animi umani a ciò che è meglio, e trarre da loro ciò che è il meglio.

Essendo la vita assai breve, e le ore tranquille poche, non dovremmo sprecarne nessuna per leggere libri senza valore.

Egli pensa per infezione, prendendo un'opinione come si prende un raffreddore.

Ogni possesso incrementato ci carica di nuova stanchezza.

Dove l'amore e la capacità lavorano insieme, aspettati un capolavoro.

Questa è la vera natura della casa: il luogo della pace; il rifugio non soltanto dal torto, ma anche da ogni paura, dubbio e discordia.

Perché un uomo possa essere felice, è necessario che egli non solo sia capace nel suo lavoro, ma anche un buon giudice del suo lavoro.

I libri si dividono in due categorie: i libri per adesso e i libri per sempre.

Il primo dovere per un governo è di garantire che la gente abbia cibo, carburante e vestiti. Il secondo, che abbiano i mezzi per un'educazione morale ed intellettuale.

La cosa più alta che possa far l'arte è di darvi la fedele immagine della presenza d'un nobile essere umano. Essa non ha fatto mai più di questo, e non dovrebbe far meno.