Il razzismo é una strana malattia che colpisce i bianchi ma fa fuori i neri.

Albert Einstein

Albert Einstein

Professione: Scienziato
Nazionalità: Tedesco

Suggerimenti per te :

Beati i sognatori, gli idealisti, i teneri. Beati gli ingenui, i grandi che non hanno perso la voglia di sentirsi bambini nell'animo. Beati coloro che non rinunciano all'amore per paura. Beati i cuori impavidi.

L'uomo di scienza non è niente altro che un misero filosofo.

Più la teoria dei quanti ha successo, più sembra una sciocchezza.

Il tempo è relativo, il suo unico valore è dato da ciò che noi facciamo mentre sta passando.

L'immaginazione è più importante della conoscenza. La conoscenza è limitata, l'immaginazione abbraccia il mondo, stimolando il progresso, facendo nascere l'evoluzione.

Chi non riesce più a provare stupore e meraviglia è già come morto e i suoi occhi sono incapaci di vedere.

Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.

Le gravi catastrofi naturali reclamano un cambio di mentalità che obbliga ad abbandonare la logica del puro consumismo e a promuovere il rispetto della creazione.

L'insegnamento deve essere tale da far percepire ciò che viene offerto come un dono prezioso, e non come un dovere imposto.

Parlare di crisi significa promuoverla; non parlarne significa esaltare il conformismo. Cerchiamo di lavorare sodo, invece. Smettiamola, una volta per tutte, l'unica crisi minacciosa è la tragedia di non voler lottare per superarla.

Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore.

Non c'è, a questo mondo, grande scoperta o progresso che tenga, fintanto che ci sarà anche un solo bambino triste.

Un giorno le macchine riusciranno a risolvere tutti i problemi, ma mai nessuna di esse potrà porne uno.

Il senso comune è quello strato di pregiudizi che si sono depositati nella mente prima dei diciotto anni.