Se ti comporti con riserbo e decoro, la vita diventa una noia mortale. Se ti lasci andare, diventa squallida e patetica.

Irvine Welsh

Irvine Welsh

Professione: Romanziere
Nazionalità: Scozzese

Suggerimenti per te :

La vita è un processo dinamico, non statico, e quando non cambiamo ci ammazza. Non è una fuga, è un movimento.

Sogno un immenso bagno pubblico incontaminato, rubinetti d'oro scintillante, marmo bianco virginale, una tavoletta di ebano, uno sciacquone pieno di Chanel n°5, un lacchè che mi porge fogli di carta igienica in seta cruda... ma date le circostanze qualunque posto va bene!

Il grande chef è anche scienziato. Ma è qualcosa di più del semplice chimico: egli è alchimista, è sciamano ed è artista, in quanto i suoi intrugli non sono volti a curare malanni del corpo o della mente, bensì allo scopo ben più trascendente di sollevare l’anima.

La vera conoscenza è quella emotiva, e percettiva, e le vere percezioni sono generate dall’immagine aerografata, dallo slogan e dalle frasi avulse.

Una vera scelta può derivare soltanto dal dubbio e dall’incertezza, senza ricorrere all’esperienza o ai consigli degli altri.

Quando i valori sociali vengono negati, diminuisce la possibilità di controllo sull’individuo da parte della società.

A volte la crudeltà ti viene d’istinto. Non puoi esserne fiera, ma puoi sforzarti di rendertene conto.

Non sono le nostre brutte abitudini a spaventarci veramente; a loro ci abituiamo, preoccupano solo gli altri.

Un elogio sperticato da parte di un cretino senza cervello è molto più dannoso alla tua reputazione che la condanna da parte della più eletta schiera di sapienti.

L'amore regalalo, ma in quanto alla fiducia sii avaro.

Devo creare un sistema o essere fatto schiavo dal sistema di un altro.

Qualche volta penso che la gente comincia a bucarsi soltanto perché, senza neanche rendersene conto, ha una gran voglia di un po’ di silenzio.

La domanda retorica, l’arma preferita delle donne e dei pazzi.

Disprezzavo me stesso e il mondo perché non ero capace di accettare i miei limiti personali e quelli che mi venivano imposti dalla vita.