Da ciascuno secondo la sua capacità, a ciascuno secondo il suo bisogno.

Karl Marx

Karl Marx

Professione: Filosofo
Nazionalità: Tedesco

Suggerimenti per te :

Gli uomini entrano in rapporti scambievoli determinati, necessari, indipendenti dalla loro volontà.

Perciò l'operaio solo fuori dal lavoro si sente presso di sé, e si sente fuori di sé nel lavoro.

In linea di principio un facchino differisce da un filosofo meno che un mastino da un levriero. È la divisione del lavoro che ha creato un abisso tra l'uno e l'altro.

A ciascuno secondo i suoi bisogni, da ciascuno secondo le sue possibilità.

Il modo di produzione della vita materiale condiziona, in generale, il processo sociale, politico e spirituale della vita. Non è la coscienza degli uomini che determina il loro essere, ma è, al contrario, il loro essere sociale che determina la loro coscienza.

Gli uomini si giudicano non da quello che pensano o che dicono di pensare, ma da quello che fanno.

Non la coscienza degli uomini determina il loro essere, ma al contrario il loro essere sociale determina la loro coscienza.

Lo scrittore deve guadagnare per vivere e scrivere, ma non deve vivere e scrivere per guadagnare.

Quando tu ami senza provocare amore, cioè quando il tuo amore come amore non produce amore reciproco, e attraverso la tua manifestazione di vita, di uomo che ama, non fai di te stesso un uomo amato, il tuo amore è impotente, è una sventura.

Non è libero un popolo che ne opprime un altro.

La religione è il sospiro di una creatura oppressa, il sentimento di un mondo senza cuore, lo spirito di una condizione priva di spirito.

I filosofi hanno solo interpretato il mondo in vari modi; il punto è cambiarlo.

L'economista è un rappresentante ideologico del capitalista.

Ogni qualvolta viene posta in discussione una determinata libertà, è la libertà stessa in discussione.