Quali difetti è lecito conservare, anzi, coltivare in noi? Quelli che lusingano il nostro prossimo, piuttosto che ferirlo.

Johann Wolfgang von Goethe

Johann Wolfgang von Goethe

Professione: Poeta
Nazionalità: Tedesco

Suggerimenti per te :

La vendetta più crudele è il disprezzo di ogni vendetta possibile.

Il vino allieta il cuore dell'uomo, e la gioia è la madre di tutte le virtù.

A questo mondo i malintesi e l'indolenza producono più confusione che la cattiveria e la malafede.

Nel caso dell'artista come in quello dell'artigiano, si vede in modo chiarissimo che l'uomo meno di tutto riesce a possedere ciò che gli appartiene più strettamente. Le sue opere lo lasciano, come gli uccelli il nido in cui furono covati.

Seminare non è così faticoso come raccogliere.

Un uomo formatosi secondo le regole non farà mai nulla di assurdo e di cattivo, come chi si modella sulle leggi della buona creanza non sarà mai un vicino insopportabile, né potrà divenire un vero scellerato; ma tutte le regole, si dica quello che si vuole, distruggono il vero sentimento e la vera espressione della natura.

Nessuno parlerebbe molto in società, se sapesse quante volte fraintende gli altri.

Noi speriamo sempre, ed è sempre meglio sperare che disperare, perché: chi può calcorare il possibile?

L'arte si occupa del difficile e del buono.

Comunicare l'un l'altro, scambiarsi informazioni è natura; tener conto delle informazioni che ci vengono date è cultura.

La bellezza è dappertutto l'ospite più gradita.

Una vita inutile è una morte anticipata.

Si può riconoscere l'utilità di un'idea, eppure non ben comprendere come utilizzarla perfettamente.

Chi possiede scienza e arte ha una religione. Chi non ha scienza e arte deve avere una religione.