Non c'è niente di più della commedia e dei commedianti che rappresenti dal vivo e con maggiore immediatezza quelli che siamo e che dovremmo essere.

Miguel de Cervantes

Miguel de Cervantes

Professione: Romanziere
Nazionalità: Spagnolo

Suggerimenti per te :

L'ardimento che entra nella sfera del temerario ha più di follia che di valore.

Le soddisfazioni della ricchezza non risiedono nel semplice possesso o nelle spese folli, ma nell'usarla in modo saggio.

Nacqui per favore del Cielo in questa età di ferro per far rivivere quella dell'oro: quegli son io cui son riserbati i pericoli, le grandi imprese, gli strepitosi avvenimenti.

Ieri non è che un sogno e domani è solo una visione, ma ogni giorno ben vissuto rende ogni ieri un sogno di felicità ed ogni domani una visione di speranza.

La stirpe si eredita, la virtù si acquista; e la virtù vale da sola quello che la stirpe non vale.

Asino sei, asino sarai, e asino morirai prima che tu t'accorga di essere una bestia.

E' naturale istinto nelle donne sprezzar chi le ama, e amar chi le odia.

O invidia radice di mali infiniti verme roditore di tutte le virtù!

Meglio la vergogna sul viso che una macchia sul cuore.

I peccatori di talento sono più vicini ad emendarsi che gli stolti.

Se la gelosia è un segnale d'amore, è come la febbre dell'ammalato, per il quale averla è un segnale di vita, ma di una vita malata e mal disposta.

Due volte sciocco colui che, svelando un segreto ad un altro, gli chiede caldamente di non svelarlo a nessuno.

Non si dovrebbe parlare di corda in casa dell'impiccato.

Il sonno non ha in sé altro di cattivo, da quanto ho inteso dire più volte, se non che rassomiglia alla morte, passando poca differenza da uomo morto ad addormentato.