Il segreto della creatività è saper nascondere le proprie fonti.

Albert Einstein

Albert Einstein

Professione: Scienziato
Nazionalità: Tedesco

Suggerimenti per te :

Uccidere in guerra non è affatto meglio che commettere un banale assassinio.

C'è una differenza fra genio e stupidità. Il genio ha i suoi limiti.

I bambini non danno retta all'esperienza dei genitori e le nazioni ignorano la storia. Le brutte lezioni vanno sempre imparate da capo.

I più grandi scienziati sono sempre anche degli artisti.

Finché esisterà l'uomo esisteranno anche le guerre.

La misura dell'intelligenza è data dalla capacità di cambiare quando è necessario.

Esiste una passione per la comprensione proprio come esiste una passione per la musica; è una passione molto comune nei bambini, ma che poi la maggior parte degli adulti perde.

Per perdere la testa, bisogna averne una!

La conoscenza scientifica non gode di un accesso immediato alla realtà di cui parla, non è come aprire gli occhi e constatare che si è fatto giorno.

Beati i sognatori, gli idealisti, i teneri. Beati gli ingenui, i grandi che non hanno perso la voglia di sentirsi bambini nell'animo. Beati coloro che non rinunciano all'amore per paura. Beati i cuori impavidi.

I grandi spiriti hanno sempre incontrato l'opposizione violenta delle menti mediocri.

Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore.

La nostra conoscenza, se paragonata alla realtà, è primitiva e infantile. Eppure è il bene più grande di cui disponiamo.

Chi supera la crisi supera sé stesso senza essere superato. Chi attribuisce le proprie sconfitte e i propri errori alla crisi, violenta il proprio talento e mostra maggior interesse per i problemi piuttosto che per le soluzioni. La vera crisi è l'incompetenza.