La luce del sole è variegata, ma c'è solo un'oscurità.

L’Equilibrio del tutto dipende da ogni singola azione, anche la più piccola.

Non c’è pietà in me, solo giustizia.

Via via che cresce il potere reale di un uomo, via via che si allarga la sua conoscenza, le strade che può seguire si fanno sempre più strette: e alla fine quell’uomo non sceglierà affatto, ma farà solo ciò che deve fare, e lo farà fino in fondo.

Non esiste regno paragonabile alle foreste. È ora che io torni laggiù, che ci vada in silenzio, che ci vada solo. E forse là imparerò finalmente ciò che nessuna azione, nessuna arte, nessun potere può insegnarmi ciò che non ho mai imparato.

La vita e la morte sono la stessa cosa, come le due facce della mano, il palmo e il dorso. Eppure il palmo e il dorso non sono la stessa cosa. Non possono essere separati, ma neppure mischiati.

La misoginia che permea ogni aspetto della nostra civiltà è la forma istituzionalizzata delle paure maschili e dell'odio per ciò che essi hanno negato e quindi non possono conoscere, non possono dividere: quel paese selvaggio, l'essere femminile.

Non mi hanno mai insegnato la misericordia. L’amore è la mia sola virtù.

Tu morirai, tu non vivrai in eterno. E nessun altro uomo vivrà in eterno e nessuna cosa. Non esiste l’immortalità, ma soltanto a noi è dato di sapere che dobbiamo morire. E questo è un grande dono: il dono dell’individualità.

La sessualità e la giustizia hanno poco o niente in comune.

Esiste un solo potere reale che valga la pena di possedere e non è il potere di prendere, ma quello che ti rende capace di accettare.

Fai sempre ciò che è necessario, niente di più.

Possediamo soltanto ciò che sappiamo di dover perdere, ciò che desideriamo perdere.

L'unica cosa che rende la vita sopportabile è una permanente ed intollerabile incertezza; il non sapere cosa verrà dopo.

Un uomo non costruisce il proprio destino: lo accetta o lo contrasta.

Negare il passato significa negare il futuro.

Nessuna tenebra dura per sempre. E anche nell’oscurità c’è sempre qualche stella.

Se le radici del sorbo sono poco profonde, l’albero non riesce a sostenere la chioma.

Il pericolo nel cercare di far bene è che la mente arriva a confondere l’intento del bene con l’atto di fare le cose bene.

Ogni scelta, ogni azione, ogni decisione ti lega alle sue conseguenze, e ti costringe ad agire di nuovo, ancora e ancora.

Tutte le epoche sono epoche mutevoli, però la nostra è un’epoca di massiccia e rapida trasformazione morale e mentale. Gli archetipi diventano gravami, il semplice si complica, il caos acquista eleganza, e si scopre che quello che tutti ritengono vero è invece quello che pensavano alcuni.

È sempre più agevole non pensare con la propria testa. Trovare una piccola, sicura gerarchia, e accomodarsi all’interno di essa. Non cambiare nulla, non rischiare la disapprovazione, non mettere in agitazione i colleghi. È sempre più facile lasciarsi governare.

Quale persona sana di mente potrebbe vivere in questo mondo e non essere pazza?

Era un uomo che, conoscendo il proprio vero io, non poteva essere usato o posseduto da altri che da se stesso e la cui vita sarebbe stata sempre vissuta per amore della vita e non al servizio della rovina, del dolore, dell’odio o delle tenebre.

Per vedere la luce di una candela bisogna portarla in una stanza buia.

L'amore non resta fermo lì come una pietra; deve essere creato, come il pane, rifatto ogni volta, rinnovato.

Vivere, stare nel mondo, era una cosa molto più grandiosa e strana di quanto non avesse mai sognato.

Quell’individualità che è il nostro tormento, e anche il nostro tesoro e la nostra umanità, non sopravvive. Cambia. Sparisce, come un’onda sul mare. Vorresti forse che il mare si fermasse e le maree cessassero, per salvare una sola onda?

Nessun’arma, nessuna donna, nessuna magia o Potere possono fare un uomo… soltanto lui stesso può rendersi tale.

Solo nel silenzio la parola, solo nel buio la luce, solo nella morte la vita.

Se la propria forza consiste solo nella debolezza altrui, si vive nella paura.

L’uomo che sta annegando non chiede quanto costa la corda.

Non fare una cosa soltanto perché appare virtuoso, ammirevole o nobile farla; non fare una cosa solo perché sembra un bene farla; fai soltanto ciò che devi fare e che non puoi fare in altro modo.

La libertà è un carico pesante, un grande e strano fardello che lo spirito deve sostenere. Non è facile. Non si tratta di un dono ricevuto, ma di una scelta fatta consapevolmente, e la scelta può essere molto difficile.

Quando pretendiamo di avere potere sulla vita stessa, quando vogliamo inesauribili ricchezze, una salute inattaccabile e l’immortalità, il desiderio diventa brama. E se la conoscenza si allea con quella brama, allora si trasforma in male.

La bellezza dei draghi era fatta di una forza terribile, della più totale ferocia e nel contempo della grazia della ragione. Perché si trattava di creature pensanti, dotate della capacità di parlare e di un’antica saggezza: nella leggiadria del loro volo c’era una fiera armonia.

Ti ho sempre amato, fin da quando ti ho visto la prima volta.

La vita mi ha fatto danzare. Conosco la danza, ma non so chi sia il danzatore.

Diciassette anni di vita non forniscono una corazza abbastanza resistente contro la disperazione.

C’è una certa desolazione nel trovare solo speranza dove ci si aspetterebbe certezza.

Chi è stanco è stupido.

Abitiamo sia i regni reali che quelli immaginari da parecchio tempo.

All’inizio anche la peggior tempesta non è altro che una nuvoletta all’orizzonte.

Adesso sei davvero un uomo: prima hai riempito di buchi un tizio, e poi sei stato con una donna. Mi sembra una successione giusta.

Come tanta gente, Tiff credeva che una persona fosse quello che le succedeva.