Guardare le cose da un lato solo significa pensare in termini di assoluto, considerare i problemi in modo metafisico.

Supponiamo che il nostro compito sia di attraversare un fiume; non lo realizzeremo senza ponti né barche; fino a quando la questione del ponte o delle barche non sia risolta, a cosa serve parlare di attraversare il fiume?

Tutti i reazionari sono delle tigri di carta.

Il cielo protegge con amore coloro che non vorrebbe veder distrutti.

Siate allievi prima di diventare maestri; imparate dai quadri di grado inferiore prima di dare ordini.

Non dispiacerti di ciò che non hai potuto fare, rammaricati solo di quando potevi e non hai voluto.

Il mondo progredisce, l'avvenire è radioso. Nessuno può cambiare questo orientamento della storia.

La critica va fatta a tempo; bisogna disfarsi del brutto vizio di criticare dopo.

Se devi levare un dente, è una gentilezza sbagliata toglierlo lentamente.

Il potere politico nasce dalla canna del fucile.

Le armi sono un fattore importante nella guerra, ma non il fattore decisivo; sono le persone, non le cose, che sono decisive. Il concorso della forza non è solo una gara di potere militare ed economico, ma anche una gara di potere umano e morale. Il potere militare ed economico è necessariamente esercitato dalle persone.

Noi comunisti siamo come i semi e il popolo è come la terra. Ovunque andiamo, dobbiamo unirci al popolo, mettere radici e fiorire in mezzo al popolo.

Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore.

Nel mondo attuale ogni cultura, ogni letteratura, ogni arte appartengono a una classe ben determinata e sono quindi vincolate a una determinata politica. L'arte per l'arte, l'arte al di sopra delle classi, l'arte al di fuori della politica e indipendente da essa in realtà non esiste.

Noi siamo avvocati dell'abolizione della guerra, noi non vogliamo la guerra, ma la guerra può essere abolita solo con la guerra e per sbarazzarsi del fucile bisogna prendere in mano il fucile.

Da quando hanno inventato la polvere da sparo, gli uomini sono tutti uguali.

Gli imperialisti non dureranno più molto, perché stanno commettendo tutti i misfatti possibili.

La ricerca affannosa dell'eternità ha nobilitato il momento passeggero.

Tutti devono morire, ma non tutte le morti hanno uguale valore. La morte di chi si sacrifica per gli interessi del popolo ha più peso del Monte Tai, ma la morte di chi serve i fascisti, di chi serve gli sfruttatori e gli oppressori, è più leggera di una piuma.

Siamo per l'abolizione della guerra, non vogliamo la guerra. Ma la guerra può essere abolita solo con la guerra. Perché non vi siano più fucili, bisogna impugnare il fucile.

Dobbiamo sostenere tutto ciò che il nemico combatte e combattere tutto ciò che il nemico sostiene.

Senza contraddizione non c'è vita.

Il potere deriva dalla canna del fucile.

Il sole sorge quando la notte è più buia.

Ogni comunista deve afferrare la verità: il potere politico nasce dalla canna di un fucile.

La bomba atomica è una tigre di carta di cui i reazionari americani si servono per far paura alla gente.

La gente è come l'acqua e l'esercito come il pesce.

Noi pensiamo troppo in piccolo. Come la rana in fondo al pozzo che pensa che il cielo sia grande quanto il cerchio in cima al pozzo. Se giungesse all’esterno avrebbe una visione interamente differente.

La rivoluzione non è un pranzo di gala; non è un’opera letteraria, un disegno, un ricamo; non la si può fare con altrettanta eleganza, tranquillità e delicatezza, o con altrettanta dolcezza, gentilezza, cortesia, riguardo e magnanimità. La rivoluzione è un’insurrezione, un atto di violenza con il quale una classe ne rovescia un’altra.

La gentilezza a parole crea confidenza. La gentilezza nei pensieri crea profondità. La gentilezza nel dare crea amore.

Nel grande fiume della conoscenza umana tutto è relativo e nessuno può afferrare la verità assoluta.

Colpirne uno per educarne cento.

Solo gli stupidi sollevano pietre che poi ricadono sulla loro testa.

La guerra può essere abolita solo con la guerra. Perché non vi siano più fucili, bisogna impugnare il fucile.

Il comunismo non ha nulla a che vedere con l'amore. Il comunismo è un eccellente martello che usiamo per distruggere il nostro nemico.

Ad ogni periodo di attività deve seguirne uno di riposo.

La politica è guerra senza spargimento di sangue mentre la guerra è politica con spargimento di sangue.

Non è difficile per un uomo fare qualche buona azione; il difficile è agir bene tutta la vita, senza mai far nulla di male.