Cosa ha a che fare la notte con il sonno?

Gli oracoli sono muti.

Uomini di rinomata virtù, trasgredendola hanno talvolta mantenuto la legge con più forza.

Con te conversando, dimentico ogni tempo e le stagioni e i loro mutamenti: tutte mi piacciono allo stesso modo.

Siede arbitro il Caos, e con le sue decisioni raddoppia ancora il contrasto per il quale regna; a lui presso governa supremo il Caso.

E s'egli imìta La nostra oscurità, chi ci contende Lo imitar la sua luce?

Lasciate che la verità e la falsità si fondano. Chi ha mai visto la verità messa al peggio, in un incontro libero e aperto?

Ora vedo che la pace corrompe non meno di quanto la guerra devasti.

La fiducia impartisce un'ispirazione meravigliosa al suo possessore.

Chi sopraffà con la forza, ha sopraffatto il suo nemico soltanto a metà.

La Bellezza è la moneta della Natura, non bisogna accumularla ma farla circolare.

La nostra unica gioja Sta soltanto nel mal.

Non amare, né odiare la tua vita: ma il tempo che vivi, vivilo bene, lascia al cielo decidere quanto sia breve o lungo.

La fama non è pianta che cresca su suolo mortale.

Non il conoscere a grandi linee le cose remote Dall'uso, oscuro e sottile, ma conoscere Ciò che ci sta davanti nella vita quotidiana, È la prima saggezza.

Che conforto possiamo guadagnare dalla speranza; Se no, che determinazione dalla disperazione.

Oh, meglio Re nell'inferno che vassallo in cielo!

E nel bene ancor trovare il modo di far danno.

Così Belial, con parole ammantate dell'abito della ragione, Suggerì una agio ignobile, e una pacifica pigrizia, Non la pace.

Essere ciechi non è una sventura: è una sventura essere incapaci di sopportare la cecità.

Non c'è verità abbastanza sicura da giustificare la persecuzione.

Nessuno, eccetto i brav'uomini, può amare sinceramente la libertà; gli altri non amano la libertà, ma la licenza, la quale non ha mai avuto più scopo che sotto la tirannia.

Milioni di creature spirituali si muovono, non viste, sulla Terra, quando siamo svegli come quando dormiamo.

Satana: Che importa se il campo è perduto? Non tutto è perduto; la volontà indomabile, il disegno della vendetta, l'odio immortale e il coraggio di non sottomettersi mai, di non cedere: che altro significa non essere sconfitti?

Un buon libro è il prezioso sangue vitale d'uno spirito sovrano, imbalsamato e custodito perché viva oltre la vita.

La solitudine è spesso la miglior compagnia.

Qui possiamo regnare sicuri, e a mio parere Regnare è una degna ambizione, anche se all'inferno: Meglio regnare all'inferno che servire in paradiso.

È quasi uguale uccidere un uomo che uccidere un buon libro. Chi uccide un uomo uccide una creatura ragionevole, immagine di Dio; ma chi distrugge un buon libro uccide la ragione stessa, uccide l'immagine di Dio nella sua stessa essenza.

Uccidere un buon libro è quasi lo stesso che uccidere un uomo. Chi uccide un uomo uccide una creatura ragionevole, immagine di Dio. Ma chi distrugge un buon libro uccide la ragione stessa, uccide l’immagine di Dio, per così dire, nell’occhio.

La superbia prospera sulla pianta della stupidità.

La pace ha le sue vittorie, non meno celebri di quelle della guerra.

La libertà che io cerco è quella di apprendere, di parlare e di discutere, liberamente e secondo coscienza: questa, più di tutte le altre libertà.

Il mio esservi ignoto dimostra che voi stessi siete ignoti.

Chi regna su se stesso e governa le sue passioni, desideri e paure, è meglio di un re.

La mente è un suo proprio luogo e in se stessa può fare un paradiso dall'inferno o un inferno dal paradiso.

Ma qui signori, Àrbitri di noi stessi almen saremo; Perocchè non creò l'Onnipotente Questo loco infernale, onde pentito Poi ne lo invìdi e ne respinga. In tutta Sicurtà regneremo; una corona Degna è d'alti pensieri, ancor che splenda Su questo abisso di dolori. Oh, meglio Re nell'inferno che vassallo in cielo!

L'anarchia è la sicura conseguenza della tirannia; perché nessun potere che non sia limitato dalle leggi può essere mai protetto dalle stesse.

Vieni, uniamo le mani, e calpestiamo il suolo in un leggero fantastico volo.

Cosa c'entra la notte con il sonno?

La pace corrompe non meno di quanto la guerra devasti.

Così addio speranza, e con la speranza, paura addio, Addio rimorso: ogni bene a me è perduto: Male, sii tu il mio bene.

Quando la notte ottenebra le strade, allora vagano i figli di Belial, colmi di vino e d’insolenza.

Sbalordito il diavolo rimase, quando comprese quanto osceno fosse il bene.

Vana saggezza è tutto, e falsa filosofia.

Quando le proteste sono liberamente espresse, profondamente considerate e velocemente emendate, allora si è raggiunto il limite massimo di libertà civile a cui un uomo saggio possa ambire.

Quando vi è molto desiderio di imparare, ci sarà necessariamente molto da discutere, molto da scrivere, molte opinioni; perché le opinioni nelle brave persone non sono altro che conoscenza in formazione.

C'è una tale dolce costrizione nella musica!

Esser cieco non è triste; esser cieco ma non essere capace di sopportare la cecità, questo è triste.

Uno spirto è con lui che non si cangia Per loco o per età, giacchè lo spirto A se stesso è dimora, e può del cielo Farsi un inferno, e dell'inferno un cielo.