Le parole riescono a cambiare colore alle idee.

Non esiste la vecchiaia; c'è soltanto la tristezza.

Ero una fallita a Boston... perché pensavano che fossi troppo alla moda per essere intelligente, e una fallita a New York perché avevano paura che fossi troppo intelligente per essere alla moda.

Se solo smettessimo di voler essere felici a tutti i costi, ce la passeremmo assai bene.

Nessun insetto costruisce il proprio nido su fili tanto fragili come quelli che sostengono il peso della vanità umana.

La solitudine vera è vivere in mezzo a tutte queste persone gentili che ti chiedono soltanto di fingere!

Il guaio di compiere il proprio dovere consiste nel risultare inadatti a fare diversamente.

L’essere sicuri così a priori di ottenere una cosa, potrà mai far battere il cuore altrettanto selvaggiamente?

La felicità è un'opera d'arte. Trattatela con cura.

Il mattino seguente il sole sorse su un mondo nuovo. Oddo doveva partire allo spuntar del giorno e l'alba lo sorprese alla finestra, mentre col pensiero la vedeva dispiegarsi e tuttavia non ancora del tutto visibile nell'estremo barlume delle stelle.

L'unico modo per giudicare un artista è attraverso le sue opere.

Una legge immutabile e indiscussa del mondo musicale esigeva che il testo tedesco di opere francesi cantato da artisti svedesi si dovesse tradurre in italiano per farlo meglio capire a spettatori di lingua inglese.

La vanità preferisce vedere nell’indifferenza una forma latente di inimicizia.

Nonostante la malattia, anche nonostante il dispiacere di Satana, uno può restare vivo a lungo dopo la solita data di disintegrazione se non ha paura del cambiamento, ed è insaziabile nella curiosità intellettuale, interessato nelle grosse cose, e felice in tanti piccoli modi.

Il mio cagnolino, un battito del cuore ai miei piedi.

Il matrimonio è un tedioso dovere, fintanto che mantiene la dignità di un dovere; mancando questo, diviene un mero conflitto di meschini appetiti.

Un altro elemento di sconcerto nell'arte moderna è quel sintomo comune di immaturità, la paura di aver fatto ciò che è stato fatto prima.

Permettere ai propri vestiti di dichiarare che si è brutte è quasi altrettanto sciocco che lasciargli gridare ai quattro venti che ci si crede belle.

I puri di cuore sono benedetti perché hanno tante più cose di cui parlare.

Non esiste qualcosa come la vecchiaia, c'è solo il rammarico.

Il capriccio è dannoso come la routine. L'abitudine è necessaria; è l'abitudine di avere delle abitudini, di fare di una traccia un solco, che è necessario combattere, se si vuole rimanere vivi.

Dopo tutto, uno conosce i propri punti deboli così bene, che è piuttosto sconvolgente vedere i critici trascurarli per inventarne degli altri.

Ci sono signore che inseguono la cultura in bande, come se fosse pericoloso incontrarla da soli.

Credersi impopolari è meno mortificante che credersi insignificanti.

Ci sono due modi di diffondere luce: essere la candela oppure essere lo specchio che la riflette.

Ci sono un sacco di modi per sentirti depressi ma c'è solo un modo per essere a proprio agio ed è smettere di correre in cerca della felicità. Se ti metti in mente di non essere felice non c'è ragione perché tu non debba avere dei momenti discretamente buoni.

Anche l'abitudine contribuisce a far diventare vecchi; il processo mortale di fare la stessa cosa allo stesso modo alla stessa ora giorno dopo giorno, prima per trascuratezza, poi per inclinazione, e infine per codardia o inerzia.