Un buon giornale, suppongo, è una nazione che parla a se stessa.

Si può mai ricordare l'amore? È come evocare un profumo di rose in una cantina. Puoi richiamare l'immagine di una rosa, non il suo profumo.

La società e l'uomo sono nemici reciprocamente dipendenti e il compito dello scrittore è quello di definire e difendere il paradosso per sempre - e alla fine, Dio ce ne scampi, poterlo risolvere.

L'uomo deve modellare i suoi attrezzi o i suoi attrezzi modelleranno lui.

La sola idea che succedano i miracoli, senza tema, persiste nella testa di molta gente. Quando quella muore le persone diventano più infelici.

Arriva un momento in cui realizzi che non ti sei semplicemente specializzato in qualcosa: qualcosa si è specializzato in te.

La tragedia nasce quando si è in presenza di un uomo che ha mancato di realizzare la sua gioia.

Forse tutto ciò che uno può fare è sperare di arrivare alla fine con i giusti rimpianti.

Il miglior lavoro che nessuno scrive mai è il lavoro che è sul punto di metterlo in imbarazzo, sempre.

Non ho mai incontrato un egoista peggiore di lui in tutta la mia vita. Anche quando aveva torto e ne era consapevole, lo sbandierava in giro.

Anch'io la amo, ma le nostre nevrosi proprio non sono compatibili.

I sentimenti di colpa sono molto ripetitivi, si ripetono così tanto nella mente umana che ad un certo punto ci si annoia di loro.

La parola "Ora" è come una bomba fuori dalla finestra, ticchettante.

Non batterti mai lealmente con un estraneo, ragazzo: non ti tirerai mai fuori dalla giungla a quel modo.

A tutti piace chi scherza, ma nessuno gli presta denaro.

Non farti sedurre dal pensiero che ciò che non produce profitto sia senza valore.

Senza alienazione, non ci può essere politica.

Tutte le organizzazioni sono e devono essere fondate sull'idea che l'esclusione e il proibizionismo sono due concetti che non possono occupare lo stesso posto.

La struttura di una commedia è sempre la storia di come gli uccelli vennero a casa a posarsi.

Un uomo nelle cui vene scorrono gli affari.