Noi non abbiamo due cuori - uno per gli animali, l'altro per gli umani. Nella crudeltà verso gli uni e gli altri, l'unica differenza è la vittima.

Con tutto l'oro del mondo non si può comprare il battito del cuore, nè un lampo di tenerezza.

Un giorno di pianto consuma più forze che un anno di lavoro.

L'uomo non ha porto, il tempo non ha riva; lui scorre e noi passiamo.

L'Italia è la terra dei morti.

La guerra non è altro che un assassinio di massa, e l'assassinio non è progresso.

L'ideale non è altro che la verità vista da lontano.

Bellezza, dono di un giorno che il cielo ci invidia.

Se a un uomo venisse concessa la possibilità di un unico sguardo sul mondo, è Istanbul che dovrebbe guardare.

La cenere dei morti fu quella che creò la Patria.

L'esperienza è l'unica profezia dei saggi.

Sembra che la parola sia la sola predestinazione dell'uomo e che egli non sia stato creato che per nutrire dei pensieri, come l'albero i suoi frutti.

Il caso ci dà quasi sempre ciò che non ci saremmo mai sognati di chiedere.

Le democrazie osservano più attentamente le mani piuttosto che le menti di coloro che le governano.

L'amore è l'alba incantata di ogni cuore.

Limitato nella sua natura, infinito nel suo desiderio, l'uomo è un dio caduto in terra che si ricorda del paradiso.

Che delitto abbiamo commesso per meritare di nascere?

La critica è la potenza dell'impotenza.

Così, sempre spinto verso delle nuove rive, Nella notte eterna portati senza ritorno, Potremo noi mai sull'oceano dei tempi, Gettare l'ancora un solo giorno?

Dopo il proprio sangue, la miglior cosa che un uomo può dare di se stesso è una lacrima.

Più vedo i rappresentanti delle persone, più amo i miei cani.

Amare per essere amato è umano, ma amare per amare è quasi angelico.

Il sublime affatica, il bello inganna, il patetico solo è infallibile nell'arte.

Il mondo è un libro del quale ogni passo ci apre una pagina.

Amai e fui amato: mi basta per la tomba.

I cuori degli umili s'aprono subito senza diffidenza, e aderiscono, perché sotto i sentimenti non si sospettano interessi.

Verrà il tempo in cui gli uomini aborriranno il consumo di carne come noi ora aborriamo i cannibali.

Il sentimento è la poesia dell'immaginazione.

Uccidere gli animali per nutrirsi del loro sangue e delle loro carni è una delle più deplorevoli e vergognose infermità della condizione umana. Questo nutrimento contiene in sé i princìpi irritanti e putridi che agitano il sangue e abbreviano la vita dell'uomo.

Marciate! L'umanità non vive di un'idea.

Il sole dei vivi non scalda più i morti.

Ignorando da dove vengo, incerto su dove vado.

Dio non è che una parola inventata per spiegare il mondo.