Può perfino capitare che una parte del popolo creda veramente che un ebreo possa essere tedesco o inglese, francese o italiano... ma questa è solo un'illusione.

Porterò a termine l'opera iniziata da Cristo.

Fedeltà, abnegazione, taciturnità sono virtù di cui un grande popolo ha necessità: l'insegnarle e il perfezionarle nella scuola è più importante di molte cose che oggi riempiono i nostri programmi scolastici.

Tutto ciò che è grande in questo mondo è frutto di un solo vincitore. I successi riportati da coalizioni portano già in sé il germe di futuri sgretolamenti.

Perciò io credo di agire nel senso del Creatore del mondo: in quanto mi difendo dagli ebrei, lotto per le opere del Signore.

Una alleanza il cui scopo non comprenda il proposito di guerra, è senza senso e valore. Si stringono alleanza solo per combattere. Anche se nel momento di concludere un patto di alleanza il contrasto può essere lontano, nondimeno la prospettiva di una realizzazione armata è l'intimo pretesto.

Il diluvio di giornali, tutti i libri pubblicati anno per anno dagli intellettuali, scivolano sui milioni di uomini dei ceti inferiori come l'acqua sul cuoio unto d'olio.

La conservazione dell'esistenza razziale dell'uomo promuove la vittoria dei migliori, dei più forti e consente di effettuare la sottomissione del peggiore e del più debole.

Un peccato di gioventù è quando si è giovani e non lo si commette.

La povertà e la spietata realtà mi forzarono a decidere prontamente.

Trasporta un tedesco a Kiev ed egli rimarrà un tedesco. Ma trasportalo a Miami, e ne farai un degenerato - in altre parole, un americano.

La Dea della Pace può solo marciare a fianco del Dio della guerra e ogni grande azione della Pace ha bisogno dell'aiuto e della protezione della forza.

Se gli ebrei fossero soli su questa terra, essi annegherebbero nella sporcizia e nel luridume, combattendosi ed eliminandosi in lotte gonfie d'odio; la mancanza di senso del sacrificio – resa evidente dalla vigliaccheria che li contraddistingue – fa della loro lotta una farsa.

Nello Stato nazionale la concezione razzista deve riuscire ad affrettare quella nobile epoca in cui gli uomini non si occuperanno più nell'allevare cani, cavalli e gatti, ma nell'elevare la condizione dell'uomo stesso; epoca che sarà per gli uni di silenziosa e saggia rinunzia, per altri di doni e sacrifici gioiosi.

Il diritto personale è fondato sul successo.

La stragrande maggioranza di una nazione cadrà più facilmente vittima di una grossa menzogna che di una piccola.

Già negli anni 1913-1914 io cominciai ad esprimere in diversi circoli, oggi fedeli alla causa nazionalsocialista, il pensiero che la questione del futuro tedesco ruotava attorno alla distruzione del marxismo.

Il Vaticano predica la bontà... ma sotto questo slogan ha bruciato milioni di persone... Con la nascita del Cristianesimo la ricerca scientifica ha subito un arresto.

L'ariano rinunciò alla purezza del sangue: e così perse il proprio posto nel paradiso che si era creato.

Nella debolezza fisica risiede quasi sempre la causa della vigliaccheria personale.

Spesso dalle più sanguinose guerre civili esce un sano e forte corpo di nazione, mentre da una pace mantenuta artificialmente nasce la putrefazione. Non si cambiano con guanti di pelle fina i destini dei popoli.

La degradazione della razza e del sangue è il peccato mortale di questo mondo e la fine dell'umanità che vi si abbandoni.

Non s'impara la storia solo per sapere quello che è successo ma per trovare in essa una maestra dell'avvenire.

Le masse sono abbagliate più facilmente da una grande bugia, che da una piccola.

Una donna deve essere una piccola cosa carina, carezzevole, ingenua - tenera, dolce, e stupida.

In uno Stato nazionale, la scuola deve lasciare libero per l'educazione fisica un tempo di gran lunga maggiore. Non è necessario riempire i giovani cervelli d'una zavorra di cui, come insegna l'esperienza, riterranno solo la minima parte.

L'arte deve proclamare imponenza e bellezza e quindi rappresentare purezza e benessere.

La propaganda non deve servire la verità, specialmente perché questa potrebbe favorire l'avversario.

L'inizio di ogni guerra è come aprire la porta su una stanza buia. Non si sa mai che cosa possa esserci nascosto nel buio.

La razza umana è diventata forte nella lotta perpetua, e non potrà che perire in una perpetua pace.

Gli ebrei sono indubbiamente una razza, ma non sono umani.

La forza di un partito politico non consiste nella grande e autonoma intellettualità dei singoli membri, ma in una disciplinata obbedienza prestata dai membri alla direzione intellettuale.

I principi fondamentali d'un partito sono, per un partito politico in formazione, ciò che per la fede sono i dogmi.

Io non ho mai finto, e non intendo fingere per un solo minuto.

Gli ebrei non furono mai nomadi, ma sempre e soltanto parassiti.

Lo Stato non rappresenta un fine ma un mezzo. Esso è la premessa della formazione d'una superiore civiltà umana, ma non è la causa di questa. La causa è riposta solo nella presenza d'una razza idonea alla civiltà.

I mezzi capaci di riportare la più facile vittoria sulla ragione sono il terrore e la forza.

Lo scopo supremo dello Stato nazionale è quello di conservare quei primordiali elementi di razza che, quali donatori di civiltà, creano la bellezza e la dignità d'un'umanità superiore.

L'unica difesa sicura è l'attacco. Attaccate sempre!

La Dea Fortuna vi passa accanto solo per un istante e se non siete pronti ad afferrarla per la veste, non avrete più una seconda possibilità.

In un mondo imbastardito e 'negrizzato' sarebbero persi i concetti dell'umanamente bello e sublime.

Le grandi rivoluzioni d'ordine spirituale, che mutarono l'aspetto del mondo, si possono solo pensare e realizzare quali lotte titaniche di singole figure, non mai quali imprese di coalizione.

In creature fornite di un forte istinto di razza, la parte rimasta pura tenderà sempre all'accoppiamento fra eguali, impedendo un'ulteriore mescolanza. E con ciò gli elementi imbastarditi passano in secondo piano, a meno che essi non si siano così tanto moltiplicati da impedire la riaffermazione della razza pura.

O si è cristiano o si è tedesco. Essere tutti e due contemporaneamente è impossibile.

Più grande la menzogna più grandi le probabilità che venga creduta.

La forza sta non nella difesa ma nell'attacco.

Gli stati attuali, che pensano solo ad un onere finanziario, concedono la cittadinanza senza tenere in considerazione la razza. Essere cittadino tedesco è diverso dall'avere in sangue la razza tedesca.

Lo Stato nazionale non verrà mai creato dalla volontà di compromesso di una 'Comunità di lavoro nazionale', ma dalla ferrea volontà di un unico movimento, che s'è imposto contro tutti gli altri.

I negri sono delle mezze scimmie.